(Richiesto accreditamento ECM)

La Vergogna è molto difficile da concettualizzare, lo si può fare in tanti modi, anche e soprattutto dal punto di vista dell’attaccamento

E’ un’emozione viva, ha moltissime funzioni, sopravvive in tutti noi e ci attraversa in mille modi e sfumature.

Quando una persona prova vergogna, vive nella costante paura di essere rifiutato, questo, e a volte molto più di questo. Questa sensazione puà causare blocchi importanti a livello di ciclo intrapersonale e interpersonale. Ed così che accade spesso che le persone rimangano intrappolate nelle strategie di evitamento che creano per sfuggire al dolore portato da questa emozione. Vediamo quindi come la vergogna influenza sempre i cicli negativi, all’interno delle persone e tra le persone.

La vergogna non trattata, e sopravvissuta dentro noi per moltissimo tempo, diventa sempre più potente. E spesso può portare i clienti a comportamenti che invitano a provare ancora più vergogna.
Non tutti coloro che provano vergogna sono sopravvissuti a traumi, ma tutti possiamo sperimentare la vergogna, anche in modo estremamente intenso.

La vergogna non riguarda solo il sé, ma ha anche una funzione relazionale, alle volte adattiva, per esempio nell’aiutarci a relazionarci con gli altri e a non perdere il senso di appartenenza. Quando tutto funziona bene….
Tutto questo è molto altro in linea con l’EFT, sarà fonte di esplorazione, ed essendo trattata dal punto di vista dell’attaccamento sarà facile per noi terapeuti EFT (ma non solo) accedere e lavorare con questa emozione da una prospettiva EFT.


Come le onde, salgono e passano, in modo funzionale, immaginandola su un contium, la vergogna può essere esperienziata su di un continum, in modo flessibile. Ma dall’altro lato la vergogna può diventare anche uno Stato, simile a quello del Trauma, in cui la vergogna può diventare molto rigida e quindi può iniziare a bloccare il processo terapeutico.

Per lavorare efficacemente con la vergogna, dobbiamo quindi capirla profondamente, e comprendere anche perché può essere così difficile alleviare questa emozione così profondamente radicata. Dobbiamo ricordare che la vergogna nasce per proteggerci, e di come quindi alle volte i nostri trattamenti clinici tradizionali possono in realtà terminare nel sostenere il mantenimento della stessa, bloccarla o spingerla ancora più in profondità. Noi vogliamo accompagnarvi dall’altra parte, attraversarla.

Cosa vivrete, impararete e vi porterete a casa iscrivendovi a questo Workshop:

Partecipando a questo corso vi aiuteremo a:

  • Identificare e concettualizzare la vergogna attraverso un continuum, dall’emozione adattiva fino a come può diventare una vergogna di “stato” che blocca tutto.
  • Esplorarla dal punto di vista dell’attaccamento come si costituisce e come possiamo costruire coerenza nel lavorare con la vergogna.
  • Riconosceremo ed esploreremo tutte le tendenze all’azione a cui la vergogna può portare
  • Concettualizzare e vedere il ciclo della vergogna, interno al singolo e interpersonale, e come questo tende al caos, come possiamo orientarci in esso.
  • A come porti ad essere connessa ai temi che più sono distruttivi connessi a questa emozione, aspetti di rabbia, di violenza, aspetti suicidari, aspetti di evitamento.
  • Esploreremo la connessione fra vergogna e trauma, come si relazionano pur restando differenti, e quello che necessitiamo imparare per lavorare attraverso il trauma ed attraverso la vergogna, ma non con le stesse modalità.
  • Porteremo un focus specifico sugli aspetti di vergogna generati dal trauma relazionale come ad esempio i tradimenti.
  • La vergogna in Terapia e la vergogna del Terapeuta.

Tutto questo lavoro ovviamente anche attraverso moltissimi Role Play, soprattutto per diventare più saggi attraverso il lavoro esperenziale, e non poteva essere diversamente essendo Giulia e Jef i Trainer che vi accompagneranno in questo viaggio.

Giorni, Luogo e Orari:

QUANDO: 23 Novembre 2024- dalle 10.00 alle 18.00 | 24 Novembre 2024 dalle 9:00 alle 17:00
DOVE: AC Hotel Milano – Via Enrico Tazzoli 2 – Fermata metro Garibaldi.

Costi:

290€ +iva promozione coinvolgendo le emozioni = 353,80€
350€ +iva associati EFT Italia = 427€
400€+iva quota completa = 488€

[Se residenti fuori dall’Italia effettuare il pagamento senza iva]

Trainers:

Jef Slootmaeckers 

Trainer ICEEFT, Supervisore e Terapeuta Certificato EFT

Jef è terapeuta sistemico contestuale.

Ha lavorato per 15 anni con la violenza e le aggressioni fra i partner. Si è specializzato in EFT e cerca modi per avvicinarsi alla violenza fra i partner da una posizione di attaccamento e amore. È autore di numerosi articoli su questo tema e insieme a Lieven Migerode ha scritto il libro: Partner Violence and Emotionally Focused Therapy. Combattere per amore. 

Negli ultimi anni, Jef ha formato diverse equipe per lavorare con coppie altamente reattive e violente. 

È responsabile insieme a Lieven Migerode di EFT Belgio.

Giulia Altera

Trainer, Supervisore e Terapeuta Internazionale certificato ICEEFT

Psicoterapeuta e Psicologa Clinica e Forense. È, insieme ad Andrea Pagani, una delle fondatrici della Comunità EFT Italia di cui è Presidente, e delle comunità Brasiliane EFT Sul-Sudeste e EFT Nordeste. E’ inoltre Direttrice del Centro EFT Nord Italia.

Giulia ha uno studio privato a Casale Monferrato, ma lavora con supervisioni, terapie di coppia, familiare e individuali online a livello mondiale. 

Giulia porta calore e passione nel suo lavoro e con gioia a fornisce terapia e supervisione e formazioni nazionali ed internazionali. È di supporto ed è estremamente attenta alle esigenze dei suoi clienti, dei gruppi che forma e dei co-trainer. È professionale ed efficace nell’insegnamento e nella terapia e cerca attivamente un feedback per continuare a crescere e ad imparare, tanto dai colleghi quanto dai pazienti.

È una Terapeuta in Schema Therapy certificata ed ha anche completato la formazione internazionale sul trattamento dei traumi e dei disturbi dissociativi con la dott.ssa Kathy Steele (Società Internazionale per lo Studio dei Traumi e delle Dissociazioni – ISSTD).

Parla correntemente l’italiano (lingua madre), il Portoghese, l’Inglese e lo Spagnolo, ed è in grado di fornire terapia, supervisione e insegnamento in tutte e quattro le lingue. Per questo conduce anche corsi di formazione al di fuori del suo paese e sta contribuendo a portare l’EFT in Portogallo, Iran e Polonia, oltre che essere responsabile per la formazione e lo sviluppo della EFT in Brasile.

Con grande amore si occupa principalmente di problemi che riguardano le coppie, in particolare le coppie di sopravvissuti a traumi, i disturbi della personalità (individuali e di coppia), problemi affettivi e relazionali, coppie multiculturali e le coppie LGBTQI+.