“Ho deciso, si parte!”

Cosa mancava alla tua vita professionale quando hai deciso scegliere formazione EFT? Quale è stata la leva che ti ha spinto a iscriverti a uno dei nostri corsi?

La strada che mi ha portata verso la EFT inizia da molto lontano, ovvero da quando, a 24 anni, arrivò il momento di scegliere l’argomento della mia tesi di laurea. Ripensando al mio iter formativo in università, pensai che ciò che più mi aveva colpito e interessata era stata sicuramente la teoria dell’attaccamento. Dissi alla mia tutor che sentivo la curiosità di approfondire l’argomento e capire se e in che modo i partner di attaccamento che un individuo sperimenta da bambino si riflettono sul modo di gestire e affrontare le relazioni affettive in età adulta. Nacque così la mia tesi dal titolo “Il modello dell’attaccamento in una prospettiva sistemico familiare integrata”.

Dopo questa bella esperienza, il corso degli eventi mi distolse dal mio obiettivo, che era già allora fare terapia di coppia.

Non mi dilungherò a parlare di tutte le volte in cui mi fu sconsigliato di iscrivermi alla scuola sistemico familiare o di intraprendere un percorso formativo sulla terapia di coppia, con la motivazione che non ci fosse sufficiente richiesta in Italia. Sta di fatto che per fortuna, nel 2016 decisi di seguire comunque la mia passione e iscrivermi quindi ad un “Master sulla Terapia con la Coppia”. Devo dire che il corso non soddisfò appieno le mie aspettative, ma avendo comunque acquisito qualche strumento in più, decisi di iniziare a vedere le prime coppie nel mio studio.

Mi accorsi presto purtroppo che quello che avevo appreso non era sufficiente, sentivo che qualcosa mi sfuggiva.

Mi misi quindi a cercare altri corsi di formazione ed è così che scoprii casualmente la Terapia Focalizzata sulle Emozioni. Contattai una collega che aveva fatto con me il corso precedente per un parere. Mi disse che aveva già iniziato il percorso formativo, mi spiegò di cosa si trattava a grandi linee e mi suggerì caldamente di iscrivermi. Provo ancora una profonda gratitudine per quel prezioso consiglio.

“La notte prima di partire”

Cosa ti aspettavi dal corso? Come ti sei avvicinata all’incontro? Con quali pensieri e emozioni? Insomma, come hai dormito “la notte prima?”

La notte prima della Externership ero piena di speranza, perché mi fidavo dell’opinione della collega, ma devo dire che questa volta la realtà superò le mie attese. La sensazione che ho avuto fin dall’inizio è stata quella di trovarmi finalmente nel posto giusto.

“Un incontro inaspettato”

C’è una cosa in particolare che ti ha colpito durante la formazione?

Sono tanti gli aspetti che nel tempo ho apprezzato della EFT: a primo impatto la semplicità e la chiarezza con cui essa viene insegnata dai trainers, la stessa semplicità che permette in terapia di raggiungere la profondità delle emozioni; nel corso della pratica, ho trovato poi molto utile il fatto di avere finalmente una mappa chiara in grado di indicarmi la strada da seguire nel processo terapeutico e il fatto di possedere una conoscenza non solo dei problemi di coppia, ma una comprensione più profonda dell’essere umano. L’aspetto forse più sorprendente, invece, è il lavoro esperienziale che viene fatto in ogni corso EFT. Nell’ambito del mio iter formativo, infatti, si è spesso parlato “esperienze emotivo correttive”, ma solo grazie alla EFT ho appreso degli strumenti concreti grazie ai quali poter davvero esplorare, modulare ed espandere le emozioni dei pazienti. Nel corso del tempo poi, continuando il percorso EFT, ho imparato ad apprezzare sempre di più il valore della vulnerabilità e della sicurezza emotiva, sia nel processo terapeutico che nella mia vita personale.

“Ciò che resta del viaggio”

In cosa ti ha cambiato questa esperienza? Cosa sta portando in più nel tuo lavoro?

Insomma, la EFT non ha semplicemente migliorato il mio lavoro con le coppie, ma ha apportato benefici al mio lavoro in generale, aiutandomi ad avvicinarmi maggiormente ai pazienti, a riconoscere e lavorare con le loro e le mie emozioni e vulnerabilità, attraverso la sicurezza emotiva che la Comunità EFT ha saputo trasmettermi.

foto Dott.ssa Mara Motta

Dott.ssa Mara Motta

  • Via Ugo Foscolo, 8, Vimercate, MB, Italia
Telefono: 3201173455
E-mail: mara@psicologamotta.it
Scheda terapeuta