L’importanza delle supervisioni in Emotionally Focused Therapy

collaboration-community-cooperation-461049

Le complessità della terapia di coppia.

Come terapeuta di coppia a volte hai la sensazione di essere in piedi, in mezzo all’autostrada, senza  via d’uscita, con due camion in arrivo che cercano di investirti?
È così che Sue Johnson ha descritto l’esperienza di fare terapia di coppia, prima di sviluppare il modello di terapia di coppia in  Emotionally Focused Therapy (EFT).

La supervisione clinica per i terapeuti di coppia riconosce che lavorare con le coppie può essere un’esperienza davvero molto difficile. Sotto svariati aspetti è più complesso della terapia individuale o familiare a causa della forte carica emotiva dei due clienti. Forse ti accorgi in vari momenti che ci stai mettendo troppa energia nel tentativo di aiutare le coppie a fare anche solo dei piccoli cambiamenti, solo per poi ritrovarli a ricadere di nuovo nei vecchi schemi.
Se talvolta hai ritenuto che la terapia di coppia sia altamente onerosa e frustrante in termini emotivi, o se ti lascia “semplicemente confuso e felice/infelice” prendi in considerazione la supervisione in terapia focalizzata sulle emozioni.

Lavoro sul Sè del terapeuta.

Come terapeuta di coppia, ti accorgi che ti stai “agganciando” o “bloccando” con particolari tipi di persone, problematiche o coppie?
Lavorare con due individui in una relazione in crisi può innescare intense reazioni emotive all’interno di un terapeuta di coppia. Le relazioni intime sono una forza potentissima che spesso può toccare e stimolare i problemi interpersonali e intrapsichici e le insicurezze di un terapeuta.
Le coppie intrappolate nella propria disperazione, possono evocare la nostra disperazione, la frustrazione e le proprie necessità di attaccamento insoddisfatte. Questo può essere un rischio per la sicurezza del terapeuta e la sicurezza all’interno di una terapia di coppia. La supervisione clinica può aiutarti a utilizzare i tuoi problemi personali come risorse anziché come passività o blocchi con i tuoi clienti.

Vantaggi della supervisione clinica individuale e di gruppo per i terapisti di coppia

Può essere utile sperimentare e scoprire come la supervisione clinica può fornire un contesto calmo e sicuro per esaminare i problemi che condividi con un cliente. Ed anche come può trasformare l’isolamento della pratica privata in uno sforzo di gruppo positivo e potenziarti professionalmente!

Le supervisioni di Gruppo che proponiamo vi serviranno a lavorare in modo produttivo con emozioni negative, come rabbia reattiva e depressione, ad aiutare i vostri clienti a guarire attraverso connessioni sicure e protette. Ad inquadrare la coppia e il conflitto familiare nel quadro non patologico della teoria dell’attaccamento in modo da avere una mappa chiara per guidare il proprio lavoro. Ma anche a  rivitalizzare le vostre capacità cliniche, la fiducia e la speranza in voi come terapeuti.
Ricevere consulenza o supervisione clinica in Terapia focalizzata sulle emozioni da un Supervisore EFT certificato può rivoluzionare il vostro lavoro con coppie, famiglie e individui.

Come funziona la supervisione clinica:

I supervisori EFT utilizzano principalmente il modello di processo ACES per la supervisione.
Questo utilizza una cornice teorica attraverso la quale un supervisore può determinare: “Che cosa sta cercando / necessita questo terapeuta in questo momento?” La cosa strana è che a volte non è sempre ciò che il supervisionato afferma o pensa di aver bisogno o, ancora più impegnativo, può essere qualcosa di cui il supervisionato pensa di non aver bisogno. L’ACES è la danza dell’attaccamento della supervisione e si basa sui seguenti aspetti:

A = Alleanza
Quanto si sente sicuro, connesso, ascoltato / capito il supervisionato dal supervisore?
Indica che esiste una buona relazione / connessione di supervisione, che viene sempre monitorata, alimentata, sostenuta, incoraggiata in modo aperto, reciproco e sicuro

C = Concettuale
Teoria / base di conoscenza del supervisionato – ha una comprensione interiorizzata della teoria, che è evidente nella capacità del supervisore di concettualizzare clienti / casi secondo la teoria dell’attaccamento. con nella tabella di marcia EFT, in relazione alle fasi / passaggi, marcatori, ecc.?

E = Esperienziale
Può il supervisionato guidare emozionalmente in modo efficace i propri clienti durante il processo? … ha la “memoria muscolare”  di come fare gli interventi, regolare emotivamente i clienti, elaborare il momento presente, facilitare momenti di riconnessione emotiva, tracciare, accedere e assemblare  emozioni vulnerabili, espandere l’effetto dell’attaccamento, ecc. .

Dove trascorri la maggior parte del tempo con i tuoi supervisori? Questo è il posto dove spesso ci si blocca…

S = Sè del Terapeuta
Il supervisionato ha la conoscenza e può sviluppare questa conoscenza attraverso interventi specifici, ma qualcosa con questo particolare cliente / partner / dinamica lo sta bloccando … un blocco che si traduce in una reazione interrotta e non fluida che interrompe il processo terapeutico o riporta su vecchi modelli non adatti alla coppia.
Questo aspetto assicura che il supervisionato possa accedere e utilizzare le proprie risposte e risorse emotive oltre a riconoscere e risolvere eventuali impasse  personali per sintonizzarsi con i propri clienti e riprendere il lavoro sul processo.

Supervisione individuale, di gruppo o online

La supervisione della terapia di coppia può essere effettuata individualmente o in un formato di gruppo [ entrambe sia in presenza o online]. La supervisione individuale ha il vantaggio di concentrarsi interamente sul proprio lavoro, mentre la supervisione di gruppo facilita l’apprendimento e l’incoraggiamento dei colleghi in un luogo sicuro, con la possibilità di svolgere role play e approfondire le conoscenze teoriche oltre che sviluppare insieme i punti del modello precedentemente visti.>>

Avatar

admin

Author Since:  9 Maggio 2018

Leave a Reply