Articolo tradotto dalla Newsletter ICEEFT winter 2022

Quest’anno ho combinato vacanze e lavoro viaggiando in Brasile e volevo condividere ciò che sta accadendo in questo paese che amo così tanto.

Mi sento privilegiata per aver potuto tenere alcuni giorni di workshop introduttivo sull’EFT in preparazione di alcune Externship che si terranno, finalmente di nuovo di persona, nei prossimi mesi. Questi workshop si sono svolti nell’ambito di alcuni progetti di beneficenza organizzati da una comunità di EFT nascente e da un gruppo di colleghi di uno stato del nord-est, Bahia, che hanno collaborato per aiutare lo sviluppo e l’emergere di questa comunità.

L’interesse per il modello sta crescendo e insieme a tre gruppi diversi (Sul Brasil nel sud, vicino all’affiliazione con l’ICEEFT, e due nel nord-est), stiamo lavorando sinergicamente per piantare i semi dell’EFT che cresceranno dolcemente, in modo sano e forte, collegandosi gli uni con gli altri. Questa è la mia speranza e il mio obiettivo.

Grazie alla pandemia e al lavoro online, ho avuto anche l’opportunità di incontrare un giovane collega del Nord, una zona molto povera e con scarso accesso ad una formazione aggiornata. Durante questo viaggio, ho potuto conoscerla di persona e iniziare con lei un progetto che speriamo possa crescere nel corso del prossimo anno: sperimentare un approccio di EFT in queste aree molto difficili. Abbiamo parlato di come questo modello e il suo sviluppo si intersecano con la storia e la cultura del Paese e con le difficoltà socio-economiche e di altro tipo che stanno affrontando. Abbiamo iniziato a cercare di creare uno spazio accessibile e inclusivo per tutti e nei prossimi mesi abbiamo pianificato una serie di webinar gratuiti in vista di un evento presenziale gratuito nel marzo 2023, per lanciare la possibilità di un Externship nel prossimo futuro. Incrociamo le dita.

Il lavoro dedicato alla connessione, allo scambio, alla generosità reciproca e alla crescita della comunità è stato davvero molto. Dopo anni di pandemia, poter essere di nuovo presenti di persona e condividere abbracci, sogni, speranze, balli e sorrisi è stato meraviglioso e molto soddisfacente. Sono orgoglioso di questi terapeuti che si dedicano a questo con amore e altruismo.

Il Brasile è sicuramente un Paese frammentato e pieno di contraddizioni in molti dei suoi aspetti.
È difficile e per amarlo bisogna davvero guardare dietro le reazioni superficiali che derivano dalla paura, dalla miseria, dall’assenza e dalla privazione. Sono così appassionata nel mettere in evidenza il messaggio centrale dell’EFT di attaccamento, connessione, apertura agli altri, generosità e altruismo. È impagabile vedere questi colleghi sorridere l’uno all’altro e aiutarsi a vicenda nell’aiutare questa popolazione che, come tutti, ha bisogno di amore, famiglia, serenità e unione.

Il ritorno dalle vacanze mi ha portato ancora una volta in Brasile per il ritorno presenziale dei corsi, avvenuto questo ottobre con un bellissimo Externship ibrido tenutosi a Porto Alegre con la Comunità EFT Sul – Sudeste Brasil. Infine, quello che stiamo osservando è che EFT sta cominciando a crescere non solo grazie al passaparola tra colleghi, ma anche attraverso ricerche specifiche fatte da terapeuti nel paese. E ora siamo pronti a continuare con le competenze di base e con un altro Externship nel Nordest nel marzo 2023.

In questo mondo che sembra ogni giorno più complicato, questo mi dà una grande speranza, e spero di essere riuscita a trasmetterla a voi, almeno un po’.

Iscriviti alla newsletter