Coppie LGBT

“La connessione amorosa è l’unica sicurezza naturale che ci sia mai stata offerta”
Sue Johnson

Le coppie gay potrebbero raggiungere l’uguaglianza del concetto di matrimonio. Eppure le coppie LGBT non sono tutte uguali. Le coppie lesbiche, gay, bisessuali e transgender hanno bisogno di terapeuti che capiscano la differente qualità delle loro relazioni. Se le coppie LGBT sono simili alle coppie eterosessuali in molti modi, a partire dal desiderio condiviso di amore connessione e comprensione, spesso hanno sfide uniche.

Molte coppie LGBT vivono con una serie di sfide:

Sono circondati da pregiudizi e omofobia.

Le loro famiglie potrebbero avere difficoltà ad accettare questo aspetto della loro individualità.

Hanno diversi modi per raggiungere una connessione sessuale tra loro.

Le relazioni con amici ed ex partner possono a volte essere fonte di conflitto.

Devono prendere decisioni riguardo al significato dell’uguaglianza nell’ambiente domestico e della gestione delle responsabilità

Hanno ulteriori pressioni e domande sulla tipologia di impegno, matrimonio e figli

Spesso questi problemi vengono ignorati o trattati superficialmente da psicoterapeuti inesperti che non hanno familiarità con le esigenze delle coppie LGBT.

Il nostro approccio

La terapia EFT (Terapia Focalizzata sulle Emozioni) lavora osservando i processi emozionali che attraversano la relazione di coppia. Quando una relazione ha un processo emotivo fluido, i partner si rivolgono in maniera fiduciosa e chiara l’uno con l’altro, esprimendo emozioni e sentimenti che generalmente sono difficili da sentire e da dire, con la fiducia che l’altro partner sarà disposto ad essere presente emotivamente e consapevole dei propri sentimenti.

Il ciclo negativo

Quando invece la relazione non sta andando bene, possiamo pensare che il nostro partner non sia lì per noi quando ci rivolgiamo a lui per ricevere supporto. Potremmo anche sentirci come se non ci amasse del tutto o non ci amasse davvero e questo comporta un’ulteriore disconnessione emotiva, attivando un processo che provoca nel partner delle risposte con comportamenti poco chiari e insicuri. Questo è il ciclo negativo, ed è il motivo per cui i partner diventano così distanti l’uno dall’altro. L’esperienza di l’allontanamento emotivo reiterato nel tempo finisce spesso per essere la causa di separazione e divorzi. Il lavoro terapeutico dell’EFT porta a una migliore comprensione del ciclo, aiutando i partner e ottenere maggiore chiarezza su queste modalità di interazione. Quando una coppia decide di voler lavorare sulla relazione, questi sentimenti di sicurezza e connessione possono essere ricostruiti. Con la EFT, possiamo aiutare a sbloccare le risposte emotive che portano alla disconnessione e aiutare a cambiare i modi in cui i partner si connettono più profondamente l’uno con l’altro.